lunedì 11 novembre 2019
Registrazione  |  Login
Ricerca
  La ricerca del Centro  
Le attività si dividono in due filoni: quelle istituzionali e quelle commerciali. Le seconde devono essere sempre condotte in coerenza con quelle istituzionali.
Gli attuali indirizzi della ricerca sono orientati ai seguenti scenari:
1) Tecnologie per le attività di monitoraggio e di comunicazione visiva applicate nei contesti delle attività sportive, della scienza della vita, dell’ambiente/territorio e aspetti energetici.
2) Tecnologie per la qualità della vita della terza e quarta età.
3) Tecnologie ICT per servizi a supporto degli ambiti applicativi dell’ambiente, della scienza della vita e degli aspetti energetici.
4) Tecnologia dell’Internet dei Dati
5) Tecnologie innovative per l’ingegneria e per l’architettura

I progetti istituzionali che sono stati sviluppati o in corso di sviluppo sono i seguenti:
1) Sistema di ausilio per video-lesi nella pratica di sport su acqua ferma e mossa. (completato)
2) Servizi di comunicazione visiva per il ciclismo su pista. (completato)
3) Sistema di monitoraggio della pratica sportiva agonistica “plein-air” con APR/UAV. (completato)
4) Sistemi di monitoraggio dell’ambiente forestale ed agricolo con APR/UAV. (completato)
5) Sistemi di sicurezza con APR/UAV. (completato)
6) Sistemi di monitoraggio di impianti tecnologici e telerilevamento con APR/UAV.
7) Sistema di monitoraggio per persone della quarta età.
8) Studio delle tecnologie conservative del barocco povero piemontese. (completato)
9) Studio delle nuove nanotecnologie/materiali e relativi processi realizzativi applicati alle arti figurative.
10) Studio delle tecnologie di mitigazione delle cause di impatto ambientale sulla poseidonia marina (a livello internazionale)
11) Modellizzazione 3D nelle arti grafiche e design industriale
12) Monitoraggio ed Analisi vibrazionali nel settore industriale ad alta rumorosità. (completato)
13) Studio delle future smart cities di dimensioni piccole, medie e grandi.
14) Studio delle nuove metodologie di modellizzazione degli edifici e relativi case studies.


Un elemento trasversale a molti progetti e’ la gestione dei dati che grazie ad Internet ed a sistemi di raccolta dati (es. secondo il paradigma di Internet of Things) sta diventando rilevante sul piano della ricerca. A riguardo il centro ha collaborato su un progetto nell’ambito del bando della Regione Piemonte sull’Internet of Data (IoD)
I progetti commerciali invece sviluppati nel corso del primo quadriennio sono stati 32 e quelli in corso di sviluppo sono 12. Il portafoglio clienti e’ costituito da diverse PMI e da una GI italiane ha raggiunto il numero di 30 aziende. A partire dall’anno 2015, grazie agli incentivi governativi in materia di ricerca di tipo extra-muros (credito imposta ricerca), il centro ha avuto una crescita significativa estendosi geograficamente in Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Lazio.
 Stampa